La ormai celebre dieta Lemme prende il nome dal suo “ideatore”, ossia il dottor Lemme, farmacista di Desio che, soprattutto ultimamente, sta facendo tanto parlare di sé.

Cos’è la dieta Lemme




Entrando nel merito del discorso, al netto delle tante polemiche che la avvolgono, la dieta lemme, anche nota come dieta delle star, è un regime alimentare finalizzato alla perdita di peso. Quello che la contraddistinguerebbe dalle altre diete è la possibilità di perdere molto peso senza grosse rinunce. Infatti, il dottor Lemme promette di far perdere a tutti coloro i quali seguono suddetto regime sino a 7-10 Kg in un mese.

Questa è la prima fase della dieta, mentre nella seconda ci si dedica al mantenimento del peso raggiunto. Ma qual è il menu e quali sono gli alimenti tollerati e quelli aboliti? Proviamo a rispondere a queste domande, per poi cercare di capire se si tratta di una dieta che funziona oppure no.

Cosa mangiare




Vediamo, quindi, cosa si può mangiare secondo lo schema della dieta Lemme. Guardando da vicino la lista di alimenti consentiti, si capisce che effettivamente si deve rinunciare a molto poco di quello che si mangia abitualmente e di quello che, in poche parole, potrebbe fare ingrassare. Entrando nel dettaglio, possiamo dire che lo schema della dieta Lemme prevede dei pasti a dir poco stravaganti. Qualche esempio? Una colazione a base di pasta, o comunque ricca di carboidrati, un pranzo e una cena a base di carne e pesce, o comunque ricchi di proteine.

Ci sono cibi vietati? La risposta in questo caso è sì: zucchero, dolcificanti, sale, pane, latte, formaggi e aceto non possono essere assolutamente mangiati in questa dieta. Nonostante queste piccole restrizioni, però, si possono mangiare grassi come l’olio extravergine d’oliva, il tè, il caffè e le spezie e finanche la frittura.

Per quel che concerne le porzioni, invece, non ci sono regole e tutti questi alimenti consentiti possono essere assunti nelle quantità desiderate e senza freni.  Che dieta è, ci si può chiedere. Il dottor Lemme spiega che si tratta di una dieta che dà più importanza al loro valore biologico e non a quello calorico.

Anche i vegetariani possono seguire la dieta Lemme, dato che ne esiste un’apposita versione che permette di mangiare carciofi, asparagi, funghi, cipolle e spinaci.

Prima fase della dieta Lemme




La prima fase della dieta Lemme è quella dell’effettivo dimagrimento. Si tratta del periodo che permette di arrivare all’obiettivo che ci si è prefissati. Come detto in precedenza, è possibile perdere anche 10 kg al mese con questa dieta. Se l’obiettivo è perdere 5 kg, ad esempio, la prima fase dovrà durare due settimane.

Durante questo lasso di tempo, ogni giorno è necessario pesarsi e comunicare al proprio dottore tutte le variazioni, sia in termini di peso che in termini di cm, in modo che quest’ultimo possa dare altri menu specifici e tarati sulle reali esigenze di chi deve dimagrire.

La seconda fase (MANTENIMENTO) della dieta Lemme

Dopo aver raggiunto l’obiettivo desiderato, è importante seguire una seconda fase, che dura tre mesi e che è una fase di vera e propria educazione alimentare. In buona sostanza, si tratta della cosiddetta fase di mantenimento della dieta Lemme, durante la quale si cerca di mantenere i risultati ottenuti nella prima fase e di educare il corpo a un determinato regime alimentare sano, in modo da non prendere i kg persi.

Il menu

Ecco una sorta di menu settimanale:

1 GIORNO
Colazione: tacchino e caffè
Pranzo: filetto di manzo e caffè
Cena: pesce spada e caffè

2 GIORNO
Colazione: tacchino e caffè
Pranzo: filetto di manzo e caffè
Cena: pesce spada e caffè

3 GIORNO
Colazione: pasta olio e peperoncino e caffè
Pranzo: petto di pollo e caffè
Cena: sogliola e caffè

4 GIORNO
Colazione: pasta olio e peperoncino e caffè
Pranzo: petto di pollo e caffè
Cena: sogliola e caffè

5 GIORNO
Colazione: carciofi e  caffè
Pranzo: fiorentina e caffè
Cena: orata e caffè

6 GIORNO
Colazione: carciofi e  caffè
Pranzo: fiorentina e caffè
Cena: orata e caffè

7 GIORNO

Colazione: pasta olio e peperoncino e caffè
Pranzo: petto di pollo e caffè
Cena: sogliola e caffè

Versione Vegetariana

Esiste anche una versione vegetariana della dieta Lemme, vediamo cosa cambia nel menu della dieta Lemme se si segue la versione vegetariana.

Opinioni Dieta Lemme

Dato che se ne parla davvero tanto, soprattutto negli ultimi mesi grazie a dei testimonial d’eccezione come Flavio Briatore, tutti sanno che la dieta Lemme permette di perdere fino a 10 kg in un mese. Il tutto, naturalmente, seguendo un regime alimentare che punta al dimagrimento.

Prima di entrare nel dettaglio di quelle che sono le opinioni sulla dieta Lemme, molto diverse l’una dall’altra, in merito a questa dieta, si deve sottolineare che la dieta Lemme si basa sul rifiuto assoluto del calcolo delle calorie. Per capirci, quello che ha reso famoso questo regime sono gli spaghetti a colazione. Basterebbe questo per capire che si tratta di una dieta molto discussa.

Come detto si tratta di un regime alimentare molto discusso. Sebbene c’è chi sostiene che si tratta, per lo più, di una vera e propria filosofia alimentare capace di far perdere anche più di 10 kg, c’è anche chi parla di pericoli per la salute.

Uno di questi è legato al fatto che la dieta in questione propone l’ingestione di troppe proteine. Si tratta, infatti, di una dieta iper proteica e, in quanto tale, sul lungo periodo, può provocare dei danni a fegato e reni. Inoltre, questo regime alimentare non prende in considerazione l’esercizio fisico che, invece, è fondamentale non solo per perdere peso, ma anche per farlo in maniera salutare.

Chi, invece, sostiene questa dieta, lo fa perché ha visto dei risultati in termini di dimagrimento nel giro di poco tempo.